Menu Chiudi

COVID19/SARS-COV2 - Sospensione di tutte le attività aperte al pubblico

Da pochissime ore è stato emanato il DPCM dell’8 marzo 2020 che sostituisce i DPCM del 1 e del 4 marzo e dispone nuove misure di contenimento dell’epidemia NUOVO CORONAVIRUS (COVID19/SARS-COV2), seguito dall’Ordinanza del Presidente della Regione Calabria n. 3 del 08/03/2020.

Alla luce delle nuove e temporanee disposizioni, al fine di favorire la gestione dell’emergenza e nell’ottica di preservare tutta la nostra utenza, con la presente si comunica che il nostro ufficio a partire da oggi 09/03/2020, opererà quasi esclusivamente in maniera elettronica, limitando drasticamente l’accesso fisico presso i nostri locali.

Qualora l’utente abbia necessità urgente di incontro, si prega di contattarci telefonicamente per fissare un’appuntamento.

Si precisa che i nostri uffici rimarranno regolarmente operativi e si garantirà l’espletamento di tutte le attività implementando pertanto la possibilità di contatti celeri mezzo mail e telefono.

Con l’emanazione del DPCM dell’8 marzo 2020, che si allega alla presente consigliandone un’attenta lettura, oltre alle drastiche Misure urgenti di contenimento del contagio nella regione Lombardia e nelle province limitrofe, sono previste, all’art. 2, una serie di Misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19 tra le quali si evidenzia in materia di esercizio d’attività d’impresa che:

  • sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato;
  • sono sospese le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;
  • svolgimento delle attività di ristorazione e bar, con obbligo, a carico del gestore, di far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;
  • è fortemente raccomandato presso gli esercizi commerciali diversi da quelli della lettera precedente, all’aperto e al chiuso, che il gestore garantisca l’adozione di misure organizzative tali da consentire un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti di persone, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro tra i visitatori.

Peraltro si raccomanda di seguire tutte le linee guida dettate dal Ministero della Salute alcune delle quali prevedono di:

  • Evitare strette di mano e abbracci fino a quando questa emergenza non sarà finita;
  • Evitare contatti ravvicinati mantenendo una distanza di almeno un metro;
  • Lavarsi spesso le mani;
  • Quarantena obbligatoria con sorveglianza attiva per chiunque arrivi in Calabria o vi abbia fatto ingresso negli ultimi quattordici giorni dopo aver soggiornato in zone a rischio, come da Ordinanza del Presidente della Regione Calabria n. 3 del 08/03/2020.

La presente è da considerarsi quale senso di responsabilità e compostezza, di certo non nell’ottica di uno sterile allarmismo. La responsabilità e la prudenza di tutti si spera che possa agevolare la diminuzione dell’epidemia provocata dal COVID19/SARS-COV2.

Visiona il DPCM dell’08/03/2020

Visiona l’Ordinanza del Presidente della Regione Calabria dell’08/03/2020

Visiona la circolare di Associazione Soluzione Lavoro