Sgravi Contributivi per Assunzioni

Scopri tutti gli incentivi alle assunzioni dedicati ad aziende e datori di lavoro per rapporti di lavoro a tempo indeterminato.

Gli sgravi contributivi consistono in agevolazioni concesse alle imprese ed ai datori di lavoro attraverso riduzioni sugli oneri che dovrebbero essere corrisposti all’INPS, con l’obiettivo di incentivare le assunzioni di determinate categorie di lavoratori o di utilizzare determinate fattispecie contrattuali.

Tali sgravi contributivi, vengono decisi e stanziati mediante appositi decreti e malgrado alcuni permangano più di altri nel tempo, data la naturale mutevolezza della situazione lavorativa del paese, tendono ad essere adattati e/o sostituiti con regolare frequenza.

Sgravi Contributivi, quali sono quelli a disposizione?

La Legge di Bilancio 2021 ha introdotto  nuove misure di incentivo per:

  • assunzioni con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato di lavoratori di età inferiore a 36 anni;
  • assunzioni sia a termine che a tempo indeterminato di  donne che abbiamo compiuto il cinquantesimo anno di età e siano disoccupate.

Un altro tipo di contratto di assunzione agevolato può essere l’Apprendistato:

  • Apprendistato per la qualifica e il Diploma Superiore: rivolto ai giovani tra i 15 e i 25 anni (non compiuti). E’ relativo al conseguimento di un titolo di studio (qualifica o diploma professionale e anche per l’assolvimento dell’obbligo scolastico);
  • Apprendistato di Alta Formazione e Ricerca: rivolto ai   giovani tra i 18 e i 29 anni. E’ relativo al conseguimento di un diploma di istruzione secondaria superiore, titolo di studio universitari e dell’alta formazione, compresi i dottorati di ricerca;
  • Apprendistato professionalizzante o «contratto di mestiere»: rivolto ai giovani dai 18 fino ai 29 anni. Tale tipo di contratto è a tempo indeterminato ed è finalizzato al conseguimento di una qualifica professionale, all’inserimento di persone già in possesso di qualifica, (per questi l’apprendistato professionalizzante può essere stipulato già a partire dal compimento di 17 anni);
  • Si prevede per le aziende fino a 9 dipendenti una riduzione dell’aliquota contributiva del 3,11% della retribuzione imponibile per il 1° anno di contratto, 4,61% per il 2° anno e 11,61 % per gli anni successivi; Per le aziende oltre 9 dipendenti, l’aliquota è pari all’11,61%. L’aliquota a carico dell’apprendista è ridotta al 5,84% per tutto il periodo di formazione (fino a 60 mesi in base al CCNL).